Confcommercio su disoccupazione: il dato è coerente con la previsione di crescita

Confcommercio su disoccupazione: il dato è coerente con la previsione di crescita

DateFormat

3 giugno 2015
96/2015

 

96/15
Roma, 3.06.2015

 

 

Il dato sull'occupazione di aprile, in certa misura atteso sulla base delle anticipazioni di fonte amministrativa, rappresenta un segno, finalmente inequivoco, del consolidarsi della ripresa che conferma la verosimiglianza di una previsione di crescita del Pil sopra l'1% già nell'anno in corso. E' attraverso l'occupazione che possono concretamente migliorare la fiducia e il reddito delle famiglie, sostenendo, quindi, i consumi. Nei prossimi mesi dovrebbe proseguire la crescita delle forze di lavoro, tornate sui massimi degli ultimi dieci anni. E' il commento di Confcommercio ai dati Istat di oggi sulle Forze Lavoro.

I dati relativi all'ultimo mese assumono ancora più significato se letti alla luce di quanto emerge dalla rilevazione trimestrale, che segnala come stia aumentando la quota dei dipendenti a tempo indeterminato, sostenuta dagli incentivi alle assunzioni che andrebbero resi permanenti.

Anche in questa fase di ripresa, - continua la nota -  il terziario si mostra come il settore più reattivo agli stimoli che provengono dall'economia reale, registrando già nel primo trimestre dell'anno, un aumento, rispetto all'analogo periodo del 2014, di 147mila occupati (+131mila dipendenti).

Permane debole la condizione del mercato del lavoro nel Sud dove la crescita degli occupati coinvolge solo marginalmente il terziario e le forze di lavoro, almeno fino a marzo, sono ancora in riduzione.

 

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca