Confcommercio Firenze: arrivano le telecamera antirapina per i negozi - Asset Display Page

Confcommercio Firenze: arrivano le telecamera antirapina per i negozi

Presentato il progetto ideato dall'associazione fiorentina e supportato dalla Camera di Commercio. L'obiettivo dell'iniziativa è quello di sostenere economicamente le pmi della provincia di Firenze per vorranno dotarsi di sistemi di sicurezza e video-allarme connessi con le centrali operative di Polizia e Carabinieri.

DateFormat

28 giugno 2016

Negozi più sicuri con le telecamere collegate alle forze dell'ordine. A questo mira il progetto ideato da Confcommercio e supportato da Camera di Commercio di Firenze, che è stato presentato stamani a Palazzo Medici Riccardi dal prefetto Alessio Giuffrida, dal presidente di Camera di Commercio di Firenze Leonardo Bassilichi e dal vicepresidente di Confcommercio Firenze Luca Chiari, presenti anche i vertici provinciali delle forze dell'ordine. L'obiettivo dell'iniziativa è quello di sostenere economicamente le pmi della provincia di Firenze per vorranno dotarsi di sistemi di sicurezza e video-allarme connessi con le centrali operative di Polizia e Carabinieri. Allo scopo la giunta camerale ha stanziato la somma complessiva di 100mila euro per coprire, con contributi a fondo perduto, il 70% delle spese sostenute per l'adeguamento o l'installazione di telecamere antirapina all'interno delle imprese (fino a un massimo di 2.500 euro per ogni singola impresa). Il progetto deriva dal protocollo videoallarme antirapina siglato da Confcommercio con il Ministero dell'Interno nel 2009 e rinnovato nel 2013 e prevede nello specifico, proprio a tutela della sicurezza delle imprese, l'attuazione di un sistema di collegamento – fra gli impianti di videosorveglianza presenti negli esercizi commerciali e le centrali operative delle Forze dell'Ordine – in grado di inviare loro in caso di rapina, le immagini dell'evento in tempo reale e registrate. Il valore aggiunto dell'iniziativa infatti, passa attraverso azioni mirate che sono il frutto della sinergia tra le Istituzioni, con l'utilizzo di un sistema di comunicazione integrata che utilizza tecnologie avanzate in grado di collegare celermente le imprese con la Polizia di Stato ed i Carabinieri. «Non può esserci impresa se non c'è sicurezza - afferma Luca Chiari, vicepresidente di Confcommercio Firenze -, per questo sono da incoraggiare tutte le iniziative che hanno l'obiettivo di rafforzare il legame e la collaborazione tra le forze dell'ordine e il sistema economico, nel nostro territorio già molto forte. Promuoveremo quindi l'adozione di soluzioni per la videosorveglianza antirapina in tutte le imprese e le associazioni che Confcommercio Firenze rappresenta, prestando una particolare attenzione per quei settori che sono più esposti e sensibili a furti e rapine. Siamo anche convinti che l'adozione di dispositivi di sicurezza, utilizzando tutte le possibilità che la tecnologia offre, possa essere sempre più efficace sotto il profilo della deterrenza».

 

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca