Confcommercio Fvg: "In Europa per recuperare il gap del nostro Paese"

L'Associazione ha ospitato un confronto tra due europarlamentari uscenti che si ripresentano alla tornata del 26 maggio. Marchiori: "invitiamo cittadini e imprenditori ad andare al voto".

"L'invito di Confcommercio Fvg a cittadini e imprenditori è di andare al voto. L'Europa è un'organizzazione che non può essere eliminata, l'obiettivo è dunque di individuare candidati di capacità tecnico-politica che consentano al nostro Paese di recuperare un gap di lunga data rispetto ad altri Stati membri". Lo ha affermato Alberto Marchiori, presidente di Confcommercio Pordenone e delegato dalla Confederazione nazionale alle Politiche comunitarie, al termine dell'incontro nella sede di piazzale dei Mutilati con Isabella De Monte (Partito democratico-membro commissione per i Trasporti e il Turismo) e Marco Zullo (Movimento 5 stelle-membro commissione per il Mercato interno e la protezione dei consumatori), europarlamentari uscenti che si ripresentano alla tornata del prossimo 26 maggio. De Monte e Zullo hanno presentato il lavoro fatto negli scorsi cinque anni, illustrato le opportunità della Ue a favore delle imprese e auspicato che nel prossimo quinquennio l'Italia possa attingere più e meglio che in passato ai fondi comunitari. Tema messo in evidenza anche da Marchiori: "siamo stati superati perfino dagli ultimi arrivati, pure sui fronti del riuscire a fare lobby e di saper creare strategie trasversali con gli altri Stati, un lavoro da tradurre poi in direttive comunitarie. Materia che la politica italiana come anche le rappresentanze imprenditoriali continuano colpevolmente a trascurare. Le richieste al rinnovato europarlamento? Maggiore unificazione dell'Europa, un nuovo sistema bancario, revisione del patto di Dublino. Bisogna inoltre ridare respiro all'economia con politiche che non favoriscano, al contrario, la recessione".

06 maggio 2019