Milano: "con ‘Metter su Bottega' altro passo concreto per il rilancio delle periferie"

Confcommercio commenta con favore il bando che metterà a disposizione 1,4 milioni di euro per finanziare a fondo perduto e con tasso agevolato i progetti di nuove imprese commerciali e artigiane nei quartieri più decentrati della città.

Un intervento concreto che valorizza le zone periferiche favorendo l'apertura di nuove imprese commerciali, artigianali e dei servizi. E' la prima valutazione di Confcommercio Milano dopo l'approvazione del provvedimento "Metter su Bottega" da parte della Giunta comunale milanese. Il bando metterà a disposizione 1,4 milioni di euro per finanziare a fondo perduto e con tasso agevolato i progetti di nuove imprese commerciali e artigiane nei quartieri più decentrati della città.  Ed è particolarmente importante la scelta di portare avanti il progetto Niguarda, un passo iniziale dell'idea di concentrare gli sforzi su un'area test per verificare l'efficacia di una pluralità di azioni di diversi soggetti privati e istituzionali.  "In occasione del confronto, nella nostra sede, con il sindaco Sala – ricorda Marco Barbieri, segretario generale di Confcommercio Milano – avevamo lanciato la proposta di un impegno particolare attraverso un test su un quartiere della periferia per rendere visibili i miglioramenti e realizzare un modello di riferimento utile per tutto il territorio. Proposta subito accolta dal sindaco che aveva indicato l'area di Niguarda. Il bando ‘Metter su Bottega' è un primo riscontro significativo nella direzione di questo progetto. Il rilancio delle periferie è possibile con uno sforzo condiviso fra pubblico e privato che tenga conto di più elementi: sostegno alle imprese, sicurezza, decoro urbano, più attrattività con la creazione di eventi, e più infrastrutture".

20 luglio 2018