Accordo Confcommercio Pordenone, FriulAdria e Fidi Impresa

Nuovi finanziamenti per le aziende del Terziario. Fino a 500 mila euro per riqualificazioni e ampliamenti. La convenzione prevede linee di credito fino a 50 mila euro a supporto dell'elasticità di cassa e della liquidità, finanziamenti fino a 250 mila euro per smobilizzo crediti.

La necessità di sostenere concretamente i segnali di ripresa economica in atto è alla base della nuova iniziativa di Ascom -Confcommercio Imprese per l'Italia di Pordenone e Crédit Agricole FriulAdria ad integrazione della convenzione vigente. L'accordo, sottoscritto oggi nella sede provinciale di  Confcommercio   dal presidente Alberto Marchiori e dal responsabile Retail di Crédit Agricole FriulAdria Davide Goldoni, nonché da Fidi Impresa e Turismo Veneto rappresentato da Massimo Zanon, rafforza, in particolare, gli strumenti a disposizione delle imprese per finanziare riqualificazioni e ampliamenti delle strutture esistenti e adeguamenti degli impianti in un'ottica di maggiore efficienza energetica e sostenibilità ambientale. In presenza della garanzia consortile, le aziende associate ad Ascom Confcommercio potranno richiedere alla banca finanziamenti per importi fino a 500mila euro a tasso convenzionato rimborsabili in cinque anni. Oltre agli investimenti collegati all'attività d'impresa, la convenzione prevede linee di credito fino a 50mila euro a supporto dell'elasticità di cassa e della liquidità, finanziamenti fino a 250mila euro per smobilizzo crediti, anticipo transato POS e vantaggiose formule di leasing aziendale. Non trascurabile, infine, la possibilità di ottenere finanziamenti a valere su leggi agevolative regionali, quali ad esempio il Fondo per lo Sviluppo e Frie.

 

03 luglio 2018