Sicurezza, Confcommercio Reggio Emilia: "serve impegno di cittadini, imprese e forze politiche" - Asset Display Page

Sicurezza, Confcommercio Reggio Emilia: "serve impegno di cittadini, imprese e forze politiche"

Per l'Associazione, nonostante l'impegno meritorio e instancabile delle forze dell'ordine, la sicurezza rimane un problema che richiede l'impegno di tutti: anche cittadini, imprese e forze politiche devono fare la propria parte.

DateFormat

3 febbraio 2017

Confcommercio Reggio Emilia, in una nota, affronta il tema sempre caldo della sicurezza e della legalità. "Occorre l'impegno di tutti i cittadini per diventare attori della sicurezza del territorio attraverso la denuncia ed evitando comportamenti che consentono il radicarsi di situazioni di illegalità, come ad esempio l'indulgenza verso venditori e parcheggiatori abusivi e simili. Indulgenza che comprendiamo benissimo ma, per quanto generata da buone intenzioni, danneggia quelle stesse persone che si pensa di beneficiare e radica sul territorio le organizzazioni criminali che sfruttano e gestiscono queste persone spesso border line anziché integrate in un percorso virtuoso e civile". "Anche gli imprenditori - prosegue la nota - possono fare la propria parte, innanzitutto munendosi, dove possibile, di sistemi di sorveglianza e adottando alcune buone prassi. Sarebbe anche bene mettere mano realmente alle commissioni bancarie per stimolare l'uso della moneta elettronica. Poi, per quanto marginale possa essere, occorre evitare di cadere nella tentazione del lavoro nero. Occorre anche, però, un impegno preciso e reale delle forze politiche del territorio perché portino in Parlamento e al Governo la necessità di dotare lo Stato degli strumenti per contrastare efficacemente il crimine, e il loro impegno concreto e robusto sul territorio per affrontare con azioni e politiche efficaci le situazioni dalle quali possono scaturire o che possono innescare i fenomeni criminali".

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca