Disegno di Legge AC4135 in materia di lavoro autonomo. Confcommercio: "Compiuto un altro passaggio significativo"

"E' stato compiuto un ulteriore passaggio verso l'approvazione definitiva di un provvedimento che riteniamo significativo per il mondo dei lavoratori autonomi professionali": così Anna Rita Fioroni, responsabile Confcommercio Professioni, sul via libera della Camera dei Deputati al ddl lavoro autonomo. "Nel corso del dibattito parlamentare tra Senato e Camera - continua Fioroni - abbiamo sottolineato la necessità di apportare modifiche nel senso dell'equità e parte di queste richieste sono state accolte. Tuttavia, potevano essere introdotte, ad esempio, correzioni per l'accesso al credito e per sostenere gli investimenti che i professionisti fanno per la certificazione. Ci auguriamo che vengano tenute in considerazione per il futuro".   "Tra le novità inserite dalla Camera – sottolinea ancora la responsabile di Confcommercio Professioni – positiva è la delega al Governo per la riduzione dei requisiti d'accesso alle prestazioni di maternità e per la modifica dei requisiti dell'indennità di malattia in favore degli iscritti alla gestione separata,  misure per le quali chiediamo la massima attenzione al contenimento dell'aliquota in fase di attuazione della delega. Bene anche l'integrale deducibilità delle spese di viaggio e soggiorno correlate alle spese di formazione nei limiti di 10.000 euro all'anno. Una risposta ad una richiesta che, peraltro, portiamo avanti dal primo momento".  "L'auspicio – conclude Fioroni - è che il provvedimento venga licenziato dal Senato prima della fine della legislatura per una categoria che richiede attenzione da tempo e che deve recuperare protagonismo nel mercato dei servizi professionali".

15 marzo 2017