Contraffazione: al via il progetto "Stopfake" - Asset Display Page

Contraffazione: al via il progetto "Stopfake"

Prima riunione al Ministero dello Sviluppo Economico del gruppo di lavoro incaricato di costruire un prototipo innovativo ICT per la creazione, raccolta, gestione e analisi automatica di dati pubblici e privati su criminalità organizzata e contraffazione delle merci.

DateFormat

23 dicembre 2014
Il 22 dicembre si è insediato a Roma, presso la Direzione Nazionale Lotta alla Contraffazione del Ministero dello Sviluppo Economico, il gruppo di lavoro che dovrà seguire nei prossimi due anni "Stopfake", il progetto ideato e coordinato dal MISE (in collaborazione con eCrime dell'Università di Trento) e finanziato dalla Comunità Europea con circa 350mila euro. L'obiettivo è costruire un prototipo innovativo ICT per la creazione, raccolta, gestione e analisi automatica di dati pubblici e privati su criminalità organizzata e contraffazione delle merci. Scopo essenziale è quello di assistere gli attori pubblici e privati del settore con dati sempre aggiornati, visualizzazioni, report e analisi di rischio automatiche. Fra le priorità riscontrate in occasione del primo summit, rivestono particolare importanza la prevenzione, l'informazione ai consumatori e l'intelligence investigativa non solo territoriale ma anche via web. È toccato a Francesca Cappiello, dirigente della III Divisione della DG Lotta alla Contraffazione, con Paola Riccio del MISE, avviare e coordinare il tavolo di lavoro. Erano presenti i rappresentanti di tutti i partner del progetto: Andrea Di Nicola con Vincenzo Falletta, coordinatore e ricercatore di eCrime, Guido Michelotti di Expert System, Gianni Gravante per Confcommercio Trentino e Claudio Bergonzi, segretario generale di INDICAM. 

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca