Patanè: "Bisogna ridare speranza alle aziende del turismo" - Asset Display Page

Patanè: "Bisogna ridare speranza alle aziende del turismo"

Il presidente di Confturismo dal TTG di Rimini lancia un appello al governo: "Le nostre attività sono massacrate, speravamo che il bonus vacanze fosse più a favore delle imprese che dei consumatori".  

DateFormat

15 ottobre 2020

"Non vogliamo assolutamente dire al ministro cosa deve fare, il rispetto dei ruoli è fondamentale ma il nostro tempo sta scadendo. Le imprese sono massacrate e continuano a essere massacrate. Per questo ci aspettavamo che il Bonus vacanze fosse impegnato più a favore delle imprese che dei consumatori". Lo dice Luca Patanè, presidente di Confturismo e di Fto (Federazione Turismo Organizzato) al TTG Travel Experience di Rimini. "In certi momenti bisogna fare delle scelte forti - aggiunge - e bisogna capire che la filiera turistica è importante. Speriamo che magari il Governo stia pensando di aiutarci in maniera diversa utilizzando delle leve fiscali oppure il Recovery Fund. La cosa di cui sono sicuro è che si devono impegnare a ricostruire il futuro delle aziende. Io sono qui al TTG e sto cercando di trasmettere ottimismo ma la situazione è molto dura".

"Noi - ha detto Patanè - vogliamo uscire da questo stato di crisi tremendo, vogliamo uscirne in tutti i modi, vorremmo uscirne con delle risposte chiare e più forti. Alcune aziende, temo, non arriveranno alla fine della crisi. Faremo i conti a Natale. Molti sono anche demotivati. molti dicono: perché impiegare altre energie e soldi senza una visione chiara del futuro?". "Bisogna far tornare a viaggiare gli aerei, bisogna agire sui corridoi sanitari, viaggiare in sicurezza. Alle aziende serve cominciare a lavorare, in sicurezza certo ma lavorare. La gente vuole ricominciare e viaggiare. Bisogna farglielo fare in sicurezza ma si deve riprendere. Bisogna andare alle Maldive? Facciamo un tampone in partenza e uno in arrivo, senza dover far fare quarantena e senza impedire le partenze".

"Bisogna che i vari ministri parlino con i loro colleghi e facciano accordi in questo senso. Bisogna che impariamo a convivere con questo virus - ha sottolineato Patanè - perché anche se i contagi sono tanti, bisogna ricominciare a far funzionare il sistema". 

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca