Pmi su dichiarazione ambientale: situazione insostenibile e paradossale

La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del nuovo modello MUD non risolve il problema sui tempi e sulle modalità di presentazione51/2010

Pmi su dichiarazione ambientale: situazione insostenibile e paradossale

DateFormat

30 aprile 2010
Assemblea 10 maggio 2010

 

CASARTIGIANI

CNA

CONFARTIGIANATO

CONFCOMMERCIO

CONFESERCENTI

CONFINDUSTRIA

 

 

51/2010
Roma, 29 aprile 2010

 

 

La pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del nuovo modello MUD non risolve il problema sui tempi e sulle modalità di presentazione

 

 

PMI SU DICHIARAZIONE AMBIENTALE:

SITUAZIONE INSOSTENIBILE E PARADOSSALE 

 

 

Siamo stupiti dalla pubblicazione sulla Gazzetta ufficiale di ieri del decreto che introduce il nuovo MUD (modello unico di dichiarazione ambientale) i cui termini di presentazione da parte delle imprese scadono domani: è quanto si legge in una nota congiunta di Casartigiani, Cna, Confartigianato, Confcommercio, Confesercenti e Confindustria.

 

Allo stato attuale – sottolineano le sei Organizzazioni - è evidente che l’assolvimento dell’obbligo di compilazione ed invio, soggetto a pesanti sanzioni in caso di omissione, è assolutamente inattuabile anche perché si inserisce in un quadro normativo ormai sconvolto e indecifrabile. E' paradossale che il decreto pubblicato ieri sia privo dei necessari allegati tecnici. Le organizzazioni non sono in grado di dare alle proprie imprese indicazioni giuridicamente valide sugli adempimenti a loro carico e sulle modalità applicative.

 

E’,  pertanto, necessaria e urgente l’emanazione da parte del Governo di un provvedimento di legge che fornisca indicazioni chiare sulle procedure e sulla tempistica e che contenga una proroga dei termini di presentazione del Mud.

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca