Porti italiani "fanalino di coda" del Mediterraneo - Asset Display Page

Porti italiani "fanalino di coda" del Mediterraneo

Conferenza stampa del segretario generale di Conftrasporto, Pasquale Russo e del presidente di Federlogistica, Luigi Merlo, sulla questione della portualità. Infrastrutture carenti, difficoltà di connessione e mancata digitalizzazione tra i nodi da risolvere per rilanciare il settore. 

DateFormat

22 ottobre 2019

Conferenza stampa del segretario generale di Conftrasporto, Pasquale Russo e del presidente di Federlogistica, Luigi Merlo sulla questione della portualità. "I porti italiani - ha detto Russo - sono il fanalino di coda del Mediterraneo. I porti spagnoli sono cresciuti del 5%. Se i nostri porti fossero cresciuti così avremmo generato 7600 posti di lavoro con un incremento al nostro Pil di oltre due miliardi di euro". Russo ha osservato che ci sono elementi che bloccano la competitività dei nostri porti e che non consentono di attrarre nuove merci. Nonostante il raddoppio del Canale di Suez che ha prodotto oltre il 40% di traffico. "Problemi burocratici, carenze infrastrutturali e la mancata digitalizzazione sono problemi che zavorrano il nostro sistema portuale". "SI aggiunga anche - ha sottolineato Russo - che non sono state realizzate le opere di connessione tra porti e interporti. Poi c’è il solito problema del dragaggio che da anni si trascina e che non ci consente di attrarre le grandi navi. Per il presidente di Federlogistica, Luigi Merlo, "il panorama portuale italiano è cambiato. Si può competere con gli altri mercati se si riescono a realizzare sinergie dal punto di vista infrastrutturale". Secondo Merlo, tutti gli effetti positive e negativi che derivano dalla portualità hanno effetti sull’intera filiera". Infine, Merlo ha parlato della questione aperta in Unione Europea della tassazione dei canoni concessori: "se l'Italia accettasse la linea della Ue, allora le authority passerrebbero da enti non economici a enti economici con il rischio di dover procedere ad un'altra riforma dei porti ad appena quattro anni di distanza dalla precedente"  

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca