Argomenti: Articolo 

Industria, la produzione torna a crescere

Dopo due cali consecutivi, nel marzo scorso l'Istat ha rilevato un aumento dell'1,2% rispetto a febbraio, mentre dal confronto su base annua emerge una crescita del 3,6%.

La produzione industriale torna a crescere a marzo, con un aumento dell'1,2% rispetto a febbraio, che segue due cali consecutivi. Lo comunica l'Istat spiegando come, nella media del primo trimestre, c'è una variazione nulla rispetto al trimestre precedente. Rispetto a marzo 2017, i dati corretti per i giorni lavorativi mostrano invece una crescita del 3,6% (-1,1% nei dati grezzi) trainata dal settore energia elettrica e gas (+11,9%), dalla farmaceutica (+4,6%) e dalle industrie tessili (+4,2%). Il dato destagionalizzato dell'indice generale "è il più elevato dall'inizio dell'anno ma inferiore al picco di dicembre 2017, raggiungendo livelli relativamente elevati per i beni di consumo durevoli (111,9) e strumentali (111,6)".  L'indice destagionalizzato mensile evidenzia variazioni congiunturali positive in tutti i comparti; aumentano i beni di consumo (+2,5%), l'energia (+1,3%), i beni strumentali (+0,8%) e i beni intermedi (+0,7%). Su base annua gli indici corretti per gli effetti di calendario registrano a marzo 2018 variazioni positive in tutti i raggruppamenti; cresce in misura rilevante l'energia (+8,6%), ma aumenti apprezzabili registano anche i beni strumentali (+3,4%) i beni di consumo (+3,3%) e, in misura più lieve, i beni intermedi (+1,8%).

 
 
10 maggio 2018