"Shopping Tourism” si fa in tre, prima tappa il 27 ottobre

"Shopping Tourism” si fa in tre, prima tappa il 27 ottobre

Torna dopo due anni l’appuntamento dedicato all’analisi di un segmento che coinvolge trasversalmente turismo, retail e un’ampia tipologia di servizi. Sangalli: “turismo e commercio fondamentali per il Paese”.

DateFormat

26 settembre 2022

Dopo due anni di pausa forzata causa pandemia, torna Shopping Tourism - il forum italiano, l’appuntamento ideato dalla società di ricerca e consulenza “Risposte Turismo” nel 2016 e organizzato quest’anno in partnership con il Sistema Confcommercio. Nuova la versione, che sarà “in tour”. con tre tappe: Venezia (giovedì 27 ottobre), Ancona (16 novembre) e Bologna (giovedì primo dicembre). Previste sei tavole rotonde, cui parteciperanno oltre trenta relatori del mondo del retail, del turismo e dei servizi che discuteranno sulle potenzialità dello shopping tourism, creare nuove opportunità di business e networking per gli operatori e contribuire alla conoscenza di un fenomeno turistico dal potenziale elevato per il nostro Paese.

La prima tappa nel capoluogo marchigiano (nel Teatro delle Muse, Sala del Ridotto) sarà dedicata al confronto tra luoghi dello shopping, operatori del turismo e retail e sarà un’occasione per fare il punto sul comparto in Italia tracciandone le possibili linee evolutive. Nell’appuntamento di Venezia (il 27 ottobre a Ca' Vendramin Calergi, Palazzo del Casinò), l’attenzione si sposterà sulle tempistiche di ritorno dei big shopper internazionali e sull’analisi dei nuovi turisti a maggiore propensione shopping per provenienza, profilo e interessi. Il tour si concluderà a Bologna (a Palazzo Segni Masetti, Salone dei Carracci), con al centro i nuovi desideri dello shopping tourist e l’adeguatezza dell’offerta turistica nelle città italiane per questo particolare segmento della domanda turistica internazionale. Si parlerà anche di enogastronomia, per capire quanto i turisti siano potenziali acquirenti di prodotti simbolo del territorio.

“Questa utile e interessantissima attività di studio e confronto, alla quale finalmente possiamo tornare a dare il nostro supporto dopo la pausa forzata della pandemia, mette in relazione due pilastri fondamentali della nostra economia: turismo e commercio. Un rapporto complementare di due settori che insieme speriamo diventino prioritari nell’agenda del prossimo Governo, perché sono in grado di contribuire alla crescita e allo sviluppo dell’occupazione nel nostro Paese”, commenta Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio.

“In una fase storica così complicata – dichiara Francesco di Cesare, presidente di Risposte Turismoprestare attenzione a tutte le componenti che sul piano turistico ed economico possono dare nuova spinta alle dinamiche territoriali diventa fondamentale. In questo lo shopping tourism può assumere un ruolo decisivo, un fenomeno che incrocia turismo e commercio e può garantire vantaggi in termini di flussi di visitatori da attrarre e ricadute economiche territoriali grazie alla loro spesa, anche in shopping. Per questa ragione il nostro progetto di forum, ma ancor più il nostro contributo a mettere in relazione il mondo del turismo e quello del retail e i risultati del report di ricerca che presenteremo in ciascuna tappa, vanno letti come occasione per riflettere sugli scenari che si aprono, capire come affrontarli, scegliere quali azioni mettere in campo. Tutto questo attraverso le informazioni, sempre fondamentali, sugli orientamenti della domanda, sui mercati di provenienza sui quali puntare, sui servizi che una destinazione deve poter offrire se vuole candidarsi ad attirare i turisti attenti al mondo dello shopping. I tre appuntamenti del 2022 saranno occasioni per rilanciare l’Italia, le sue città, le sue provincie, i suoi territori, come destinazione internazionale di shopping tourism”.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca