Sicurezza, a Firenze “la misura è colma” - Asset Display Page

Sicurezza, a Firenze “la misura è colma”

Quattro agenti di Polizia aggrediti durante un controllo antispaccio nella zona della stazione di Santa Maria Novella. Cursano: "“intollerabile che si giunga a simili livelli".

DateFormat

15 novembre 2019

“Adesso la misura è davvero colma. La misura di quanto i criminali a Firenze si sentano impuniti la dà l’episodio accaduto ieri davanti alla stazione di Santa Maria Novella, quando quattro agenti della Polizia sono stati malmenati durante un controllo antispaccio. È necessario un intervento forte per fermare questa escalation davvero preoccupante per tutti, residenti, imprenditori, turisti”. A parlare è il presidente della Confcommercio fiorentina Aldo Cursano. L’Associazione di categoria è da tempo impegnata sul fronte della sicurezza: “nei nostri uffici riceviamo quotidianamente le segnalazioni preoccupate di tanti colleghi imprenditori, che si sentono sempre più vulnerabili e attaccabili dalla criminalità. Si sono aree di Firenze, lo abbiamo segnalato più volte, dove si assiste ad una pericolosa escalation di episodi criminosi. Spaccio, furti, borseggi, rapine sono ormai storia comune, sia di notte che in pieno giorno. E la cosa peggiore è che chi ha il coraggio di denunciare a volte, dopo, si trova vittima di intimidazioni e ritorsioni da parte degli stessi malviventi. Così è davvero difficile restare sereni”, spiega Cursano. “Confcommercio ha aperto un dialogo franco e serrato con le forze dell’ordine, a partire dal prefetto, sempre molto attento ad ascoltare le nostre segnalazioni. Siamo solidali alle forze dell’ordine, alle quali spetta un compito assai difficile, e rinnoviamo tutto il nostro sostegno e la collaborazione. Senza sicurezza non ci può essere libertà d’impresa, lo ripetiamo sempre”, conclude.

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca