Squeri (Confcommercio) su commerciante ucciso ieri: necessari un maggior presidio del territorio e la garanzia sulla certezza della pena

111/08

Squeri (Confcommercio) su commerciante ucciso ieri: necessari un maggior presidio del territorio e la garanzia sulla certezza della pena

DateFormat

2 dicembre 2008
111/08

 

 

 

111/08                                                                                     Roma,2.12.08

 

 

 

 

Squeri (Confcommercio)  su commerciante ucciso ieri: necessari un maggior presidio del territorio e la garanzia sulla certezza della pena

 

 

“I commercianti continuano, troppo spesso, ad essere  bersaglio e vittime sia della criminalità organizzata che della microcriminalità”: questo il commento del Presidente della Commissione Sicurezza di Confcommercio, Luca Squeri, sull’uccisione di ieri nel corso di una rapina del commerciante di Casalnuovo, Raffaele Manna.

 

“Plaudiamo al tempestivo intervento delle forze dell’ordine – prosegue Squeri – anche se resta la necessità sia di attuare e mettere in campo misure, a livello preventivo, di contrasto più forti ed efficaci, a partire da un maggior presidio del territorio, che di garantire l’applicazione e la certezza della pena nei confronti dei colpevoli.

 

Proprio in questi giorni stiamo definendo con il Ministero degli Interni - Dipartimento Per la Sicurezza un progetto che ci vedrà in ogni città per approfondire, insieme ai commercianti che operano sul territorio, i problemi legati alla sicurezza e per divulgare le linee guida che evitino conseguenze drammatiche per gli esercenti come quella accaduta ieri.

 

Alla famiglia della vittima - conclude Squeri - esprimo piena solidarietà a nome di tutta la categoria”.

 

 

 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca