Uggè: "Chi meno inquina più paga" - Asset Display Page

Uggè: "Chi meno inquina più paga"

Il vicepresidente di Confcommercio e Conftrasporto: "La strada giusta non e' quella di tassare, ma quella di cambiare il sistema e incentivare il rinnovo del parco circolante, che darebbe meno inquinamento e più sicurezza".

DateFormat

21 ottobre 2019

"Oggi chi meno inquina più paga, questa è una ingiustizia che deve essere affrontata è superata, comprendendo i problemi che ha il settore. Come ha fatto la ministra Bellanova, che è andata dagli agricoltori, si è fatta spiegare e ha preso una posizione molto dura all'interno del governo. Noi vorremmo la medesima cosa. Non si deve penalizzare il settore solo per fare cassa, un settore tra l'altro che investe e ha ridotto negli anni le emissioni". A dirlo è il vicepresidente di Conftrasporto, Paolo Uggè, nel corso della conferenza stampa di apertura del Forum.  La decisione del governo di abbattere la compensazione dell'Iva sull'accisa per i veicoli pesanti euro 3 e euro 4 "non ha alcun senso", ha sottolineato. "Da una parte si tolgono 350/360 milioni alle imprese di autotrasporto, che devono confrontarsi con la concorrenza di operatori di altri Paesi europei, soprattutto dell'est, e dall'altra non si colpiscono settori che inquinano di più - ha proseguito Uggè - Se si raddoppiassero i veicoli euro 6, l'impatto sull'inquinamento sarebbe vicino a quota zero. La strada giusta non è quella di tassare di più, penalizzando chi ha investito di più per ridurre le emissioni, ma quella di cambiare il sistema e incentivare il rinnovo del parco circolante, che darebbe meno inquinamento e più sicurezza sulle strade". 

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca