Uggè: "Con il ministro De Micheli siamo sulla strada giusta. Ora regole su tempi di pagamento e sicurezza" - Asset Display Page

Uggè: "Con il ministro De Micheli siamo sulla strada giusta. Ora regole su tempi di pagamento e sicurezza"

DateFormat

20 novembre 2019

Autotrasporto: dopo l’incontro di ieri con il ministro De Micheli – concluso con la sospensione del fermo dei Tir – il vicepresidente di Confcommercio Paolo Uggè parla dei risultati raggiunti e dei prossimi passi da compiere. “Innanzitutto voglio esprimere al ministro l’apprezzamento per la parola mantenuta rispetto a quanto annunciato nel primo incontro con le associazioni dell’autotrasporto - afferma Uggè – Ci auguriamo che nel passaggio parlamentare si tenga il punto sugli impegni assunti con la categoria”. “Tre sono gli obiettivi di rilievo tra quelli raggiunti - prosegue Uggè - Innanzitutto l’aver ristabilito con cadenza mensile un confronto a livello politico che era stato interrotto da alcuni anni. In secondo luogo, l’aver mantenuto le risorse strutturali per la categoria scongiurando i tagli previsti in tema di rimborsi sulle accise. Terzo: l’aver incrementato il sostegno agli investimenti per la sicurezza e l’ambiente, che consentiranno di rinnovare il parco circolante dei mezzi pesanti sostituendoli con veicoli più sicuri e meno inquinanti”. Dopo questi primi, significativi risultati, Confcommercio – con la Federazione degli Autotrasportatori Italiani (Fai) – si prepara a partecipare ai tre tavoli che affronteranno questioni più ampie come il rispetto delle regole (dai tempi di pagamento alle imprese ai costi della sicurezza). “Il prossimo passo sarà, dopo ciò che sta avvenendo all’ex Ilva e considerate le conseguenze anche nel settore dei trasporti, la costituzione di un tavolo nazionale sui temi della siderurgia al ministero dei Trasporti e delle Infratsrutture”, conclude il vicepresidente di Confcommercio.

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca