Ali, Agis e Impresa Cultura Italia: "ripartire dalla cultura" - Asset Display Page

Ali, Agis e Impresa Cultura Italia: "ripartire dalla cultura"

Dal 9 al 15 dicembre le librerie si trasformano in palcoscenici dei più importanti teatri italiani a dimostrazione della voglia di ripartire insieme in nome della letteratura e dello spettacolo italiano.

DateFormat

8 dicembre 2020

“La cultura deve essere al centro dei progetti di ripartenza del Paese perché se questo momento impone alcune limitazioni dobbiamo finalmente investire sulla cultura". È quanto vuole sottolineare l’iniziativa #RipartiamoDallaCultura, ideata e realizzata da Agis (Associazione Generale Italiana dello Spettacolo), Ali (Associazione Librai Italiani) ed Impresa Cultura Italia-Confcommercio. Le librerie si trasformano dal 9 al 15 dicembre nei palcoscenici dei più importanti teatri italiani, una performance corale in grado di racchiudere in un unico messaggio, mediante le Città Invisibili di Italo Calvino, la voglia di ripartire insieme in nome della letteratura e dello spettacolo italiano.

"Anche l'ultimo Dpcm ha imposto il blocco delle attività di spettacolo aperte al pubblico - afferma Carlo Fontana, presidente di Agis e di Impresa Cultura Italia-Confcommercio - ma non esiste pandemia che possa fermare la cultura. Questa iniziativa vuole dimostrare esattamente questo: la cultura è un punto fermo per l'economia dei territori, per la socialità e per la vita di ciascuno di noi".

"Le librerie - afferma da parte sua il presidente di Ali Confcommercio, Paolo Ambrosini - saranno il palcoscenico senza spettatori per delle performance artistiche con le quali vogliamo sottolineare che se oggi ci sono delle limitazioni alle attività culturali quanto prima si deve tornare a investire per mettere al centro delle nostre città la cultura, perché ciò che può rendere uniche le nostre città è la cultura che le racconta".

Banner grande colonna destra interna

ScriptAnalytics

Cerca