La produzione industriale “cancella” la pandemia

La produzione industriale “cancella” la pandemia

Ad aprile crescita dell’1,8% mensile e addirittura del 79,5% annua. L’indice destagionalizzato torna così a superare il livello fatto registrare a febbraio 2020..

DateFormat

10 giugno 2021

Con il quinto mese consecutivo di crescita congiunturale (ad aprile aumento dell'1,8% rispetto a marzo) l'indice destagionalizzato della produzione industriale è tornato a superare il livello fatto registrare a febbraio 2020, cancellando così di fatto il periodo della pandemia. In progressione, questa volta nettissima, anche il dato annuo (+79,5% visto il livello eccezionalmente basso di aprile 2020), mentre nel trimestre febbraio-aprile l’Istat (link ai dati completi in pdf) stima un progresso dell'1,9% rispetto ai tre mesi precedenti.

Su base mensile fanno segnare un incremento tutti i principali settori di attività registrano incrementi su base mensile, a partire dai beni strumentali (+3,1%), seguiti da energia (+2,4%), beni intermedi (+1,1%) e beni di consumo (+0,5%). Rispetto ad aprile 2020 l'aumento meno forte è quello dell'energia (+14,2%), che fa da contraltare a quelli elevatissimi dei beni strumentali (+119,5%), dei beni intermedi (+98,1%) e dei beni di consumo (+62,2%).

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca