Figisc su legittima difesa: "Azzerare uso contanti" - Asset Display Page

Figisc su legittima difesa: "Azzerare uso contanti"

DateFormat

5 marzo 2019

I benzinai sono tra gli esercizi   commerciali a più alto rischio di rapine, per questo molte stazioni di  servizio hanno le colonnine del self service per pagare con carte di credito e bancomat super blindate, che assomigliano a dei "Forte  Apache". A suggerire questa immagine tipicamente western, è Paolo Uniti, segretario generale di Figisc Confcommercio. "Ben vengano nuove norme che ampliano i termini della legittima difesa per gli imprenditori del settore che rischiano ogni giorno, ma qualora dovessero ricorrere all'autodifesa non è con il porto d'armi che si  risolve tale situazione" sostiene il rappresentante dei benzinai in riferimento al ddl sulla Legittima difesa, all'esame dell'Aula di Montecitorio, e che, a detta del ministro dell'Interno Matteo Salvini diventerà legge entro marzo. "Noi chiediamo la diminuzione e se possibile l'azzeramento del contante ma per ottenere ciò dovrebbero diminuire le commissioni sulle  carte e i costi dei Pos - lamenta Paolo Uniti - in Italia il 50-60%   dei clienti dei distributori di carburanti pagano in contanti mentre nel resto d'Europa la percentuale sale al 90%". I benzinai sono molto esposti ai furti e alle rapine, "soprattutto la sera quando il gestore va a scaricare l'incasso, addirittura si sono verificati casi nei quali viene inseguito fino a casa o viene fermato durante il percorso dalla pompa a casa - racconta  Uniti - laddove in Europa, aggiunge, "si rileva, proprio per l'assenza di contanti, che le rapine al distributore, avvengono dove ci sono   negozi. Da noi invece, ai self service, di notte o la domenica, i malviventi riescono a smontare le colonnine del self service in 3   minuti, facendo retromarcia con furgoni rubati sui quali caricano le  colonnine degli accettatori automatici".        "Per rendere non appetibili le stazioni carburanti dunque, secondo noi, occorre limitare al minimo l'utilizzo dei contanti". Infine,   ribadisce, Paolo Uniti "anche se alcuni si affidano all'autodifesa è una formula in cui c'è sempre qualcuno che perde".   

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca