Cultura: bonus per i neo diciottenni, su il sipario

Cultura: bonus per i neo diciottenni, su il sipario

Fino al 30 giugno prossimo è possibile richiedere la Carta Cultura giovani e la Carta del Merito che hanno sostituito il Bonus 18 App, entrambe del valore di 500 euro.

Dal 31 gennaio 2024 sono entrate in vigore la Carta della cultura Giovani e la Carta del merito, due nuovi strumenti elettronici introdotti dal Ministero della Cultura in sostituzione del vecchio Bonus Cultura 18 App. Le due carte, da 500 euro l'una, potranno essere richieste sul portale dedicato fino al 30 giugno prossimo e potranno essere utilizzate entro il 31 dicembre 2024 per acquistare libri, biglietti del cinema o per concerti e tante altre attività culturali.

Le Carte Cultura sono un'iniziativa del Mic, previsti dalla Legge di Bilancio 2023, per finalizzare lo sviluppo e il potenziamento culturale tra i giovani, cercando anche di favorire le piccole e medie imprese. Entrambe le carte sono individuali, nominative e possono essere utilizzate nell'anno successivo a quello del compimento del diciottesimo anno di età.

Vediamo nel dettaglio in cosa consistono.

Carta della Cultura giovani

La Carta della Cultura giovani è un bonus di 500 euro destinato a tutti i ragazzi e ragazze residenti in Italia e, dove previsto, con un permesso di soggiorno valido. Al contrario del precedente bonus 18App, per richiederla è necessario avere:

  • ISEE non superiore a 35mila euro.

Carta del merito

La Carta del Merito, sempre di importo pari a 500 euro, è invece destinato ai giovani che si diplomano con il massimo dei voti. Per richiederla è quindi necessario aver conseguito il diploma di maturità con voto 100/100 o 100 e lode non oltre il compimento dei 19 anni. Anche in questo caso è riservata ai ragazzi e ragazze residenti in Italia e, dove previsto, con un permesso di soggiorno valido.

Quanto valgono e come si attivano

Ognuna tessera elettronica è individuale e nominativa, del valore di 500 euro l'una. I due contributi sono cumulabili e quindi chi rispetta sia i requisiti economici che del merito richiesti dalle Carte potrà ottenere un importo pari a 1.000 euro. Dal 31 gennaio scorso i giovani che rientrano nei requisiti potranno registrarsi sulla piattaforma dedicata entro il 30 giugno 2024. Basterà poi entrare nella propria area riservata per generare i buoni spesa elettronici.

Cosa si può acquistare

I beneficiari correttamente registrati avranno tempo fino al 31 dicembre 2024 per spendere l'importo a disposizione. Rientrano nell'agevolazione le seguenti spese culturali:

  • biglietti per rappresentazioni teatrali, proiezioni cinematografiche e spettacoli dal vivo;
  • libri, abbonamenti a quotidiani e periodici anche in formato digitale;
  • musica registrata e prodotti dell’editoria audiovisiva;
  • titoli di accesso a musei, mostre, eventi culturali, aree archeologiche e parchi naturali;
  • corsi di musica, teatro, danza e lingue straniere.

Sono invece esclusi dai prodotti acquistabili:

  • videogiochi;
  • abbonamenti per l'accesso a canali o piattaforme che offrono contenuti audiovisivi.

Inoltre le Carte non possono essere convertite in buoni spesa sostitutivi generati dall'esercente.

News e aggiornamenti

Per altre notizie sempre sul tema della cultura visita la nostra pagina dedicata sul sito Confederale con tutte le news del settore. Infine non perderti l'Osservatorio sui consumi culturali degli italiani realizzato da Impresa Cultura Italia-Confcommercio, in collaborazione con SWG, presentato il 20 ottobre scorso al Castello Reale di Sarre ad Aosta in occasione della nascita del coordinamento territoriale di imprese culturali e creative di Confcommercio Valle d’Aosta, Impresa Cultura Valle d’Aosta.

Banner grande colonna destra interna

Aggregatore Risorse

ScriptAnalytics

Cerca